Acne in estate: come difendersi

1 agosto 2017
acne.jpg

Secondo un antico detto, gli occhi sarebbero lo specchio dell’anima, ma di certo anche il viso dice molto riguardo alla cura del nostro corpo. E in estate, fra sudorazione ed abbronzatura, la pelle del volto merita un’attenzione in più. L’acne è un problema che colpisce non solo gli adolescenti ma anche una parte della popolazione adulta. La pelle di chi ne è affetto produce sebo in eccesso che provoca una dermatosi infiammatoria che si sviluppa attraverso l’ostruzione dei pori. La conseguenza visibile di quest’infiammazione sono brufoli e punti neri in particolare sul viso ma anche su schiena e torace.

A causare l’acne sono soprattutto i fattori genetici in quanto si è scoperto che alcune persone più di altre hanno una predisposizione a soffrire di questo disturbo. In altri casi, e in età adulta, ci sono dei fattori che possono aggravare la situazione fra cui una dieta poco equilibrata, stress, fumo e inquinamento.

Per evitare che le conseguenze dell’acne possano peggiorare è necessario prendersi cura della propria pelle attraverso prodotti specifici e attenzioni costanti. Ecco alcuni consigli:

• Non esagerare con l’uso di medicazioni e cosmetici, poiché di più non significa necessariamente migliore. Una pelle irritata può essere più predisposta al formarsi dei brufoli.

• Evitare di toccarsi troppo la faccia e di spremere o far scoppiare i brufoli, in quanto i batteri presenti nelle mani possono penetrare nei pori della pelle peggiorando la situazione dei brufoli. I batteri presenti sulla pelle possono anche andare ancor più in profondità e l’infezione può diffondersi e formare cicatrici.

• Cercare di difendersi dal caldo estivo (leggi anche: http://www.farmaciacardillo.it/come-difendersi-dal-caldo-estivo), quindi evitare di indossare vestiti e cappelli troppo stretti perché impediscono alla pelle di “respirare” e possono contribuire a renderla più grassa, più sporca e a favorire la moltiplicazione dei batteri. Indossare vestiti puliti e ben asciutti.

• Lavare delicatamente la faccia due/tre volte al giorno, di solito permette di liberarsi del grasso, delle cellule morte e della sporcizia. Evitare di sciacquarsi troppo spesso perché i brufoli semplicemente così non vanno via e, al contrario, si rischia di eliminare la giusta quantità di olio presente nella superficie epidermica e si può danneggiare ancor più la pelle causando arrossamento ed irritazione. Se si utilizzano saponi questi devono essere delicati ed evitare pure l’utilizzo di astringenti forti e di cloranti per il viso che possono irritare o aggravare le condizioni della pelle.
• Trattare la pelle delicatamente, quando necessario utilizzare prodotti idratanti e soltanto cosmetici con base acquosa poiché i preparati con olio possono ostruire i pori della pelle e di conseguenza possono causare la moltiplicazione dei brufoli. Pertanto, si devono tenere in considerazione soltanto prodotti “senza olio” o “non comedogenici” che potrebbero ulteriormente ostruire i pori (potrebbe interessarti anche: http://www.farmaciacardillo.it/come-scegliere-una-crema-solare).

• Dopo una lunga giornata di lavoro o dopo avere trascorso il giorno con gli amici, la prima cosa da fare è rimuovere l’eventuale trucco dal viso, in quanto ogni pizzico di trucco provoca l’occlusione dei pori della pelle rendendo difficile l’evaporazione del sudore  e quindi favorendo la comparsa dei brufoli. Dunque è importante togliere bene il trucco dal viso e poi sciacquare con acqua per eliminare la sporcizia.

• Prestare attenzione allo stato generale di salute, avendo cura di dormire sufficientemente  evitando quanto più possibile di appoggiare la faccia sul cuscino, dato che in tal modo si ottiene un effetto analogo a quando s’indossano vestiti attillati.

• Mangiare cibi sani (anche se non esistono prove che i brufoli siano la causa dall’ingestione di cibi particolari è bene evitare il cioccolato, i cibi grassi e la caffeina) poiché una dieta equilibrata può aiutare dall’interno la pelle ad essere più sana. Bere il tè verde aiuta a prevenire la formazione e la proliferazione dei brufoli ed è benefico anche per la pelle, grazie al suo effetto antiossidante.

• Cercare di rilassarsi in quanto è stato dimostrato che lo stress peggiora lo stato dei brufoli.

• Applicare spesso una maschera di fango aiuta a pulire la pelle del viso, compresi i pori ostruiti da grasso o da sporcizia, rendendola più liscia e più morbida e dando così un aspetto più giovanile. La maschera di fango non aiuta soltanto a prevenire i brufoli ma li cura anche se questi sono già presenti, senza lasciare segni sulla pelle.

In conclusione, i brufoli sono una situazione facilmente manifestabile soprattutto in età giovanile e che richiede misure preventive e trattamenti naturali che hanno dimostrato una buona efficacia. A parte l’ereditarietà, infatti, sono soprattutto lo stile di vita e le abitudini alimentari che influenzano l’insorgenza di questa malattia e dunque è su questi fronti che bisogna combattere la guerra contro i brufoli.

Nella farmacia troverete un vasto assortimento di prodotti per tutte le vostre esigenze. Chiedete ai nostri collaboratori per ulteriori consigli su come proteggere al meglio la vostra pelle: http://www.farmaciacardillo.it/reparti/

Il nostro unico scopo è prenderci cura di voi. Ci dedichiamo ogni giorno con ascolto, competenza e responsabilità alla vostra salute e al vostro benessere.

Link Utili

Copyright © Farmacia Cardillo 2017. Tutti i diritti riservati - Site by Visualizza