Se hai cara la pelle… 7 consigli della LILT per abbronzarti in sicurezza

1 luglio 2019
nei

Esporsi al sole fa sicuramente bene alla salute, ma con gradualità e nelle giuste dosi. Secondo numerosi studi scientifici, infatti, le ustioni solari, soprattutto in età infantile e giovanile, aumentano il rischio di sviluppare i tumori della pelle,come il melanoma. Senza contare che se il melanoma è già presente, ma non ancora diagnosticato, la malattia diventa più aggressiva.
Stando ai dati della LiltLega Italiana per la lotta contro i tumori, il melanoma colpisce maggiormente gli uomini (7.300 casi all’anno) rispetto alle donne (6.700), Inoltre il 20% dei nuovi casi di melanoma in Italia si riscontra in pazienti tra i 15 e i 39 anni. Il dato più preoccupante però riguarda gli adolescenti, che secondo una recente ricerca ben il 39% non mette mai la crema solare.
In vista delle vacanze estive la Lilt ha, quindi, stilato una serie di consigli per un’abbronzatura in sicurezza e per un corretto monitoraggio e prevenzione dei tumori della pelle. Bisogna partire dal presupposto che il sole è vita e tutti ne hanno bisogno: stimola la produzione di vitamina D, che comporta un incremento delle difese immunitarie e previene l’osteoporosi, ha un’azione battericida e funghicida, influisce positivamente nel trattamento di malattie cutanee, come le dermatiti e la psoriasi, oltre ad avere un effetto antidepressivo.

Ecco i 7 consigli della LILT
1.Ricercare l’ombra, adottare protezioni esterne (ombrelloni, indumenti chiari, cappellini, occhiali da sole)
2.Evitare l’esposizione tre le 11:00 e le 15:00
3.Attenzione i riflessi! I raggi del sole colpiscono la pelle anche attraverso il riverbero sulla neve, sull’acqua, sulla sabbia
4.Proteggersi con creme solari ad adeguato fattore di protezione, in base al proprio fototipo
5.Evitare l’abbronzatura artificiale, no ai lettini abbronzanti
6.Privilegiare frutta e verdura a tavola; abolire il fumo
7.Prestare attenzione ai nei: quelli che cambiano aspetto nel giro di 6/8 mesi, asimmetrici, dai bordi frastagliati, policromatici e dalle dimensioni eccessive oltre i 6mm, richiedono al più presto la valutazione di un medico specialista dermatologo.

Nonostante sia abbastanza comune, se non addirittura normale, avere dei nei sulla pelle, in alcuni casi è bene prestare particolare attenzione perché alcuni potrebbero trasformarsi in melanomi. Clicca sul link per approfondimento: http://www.farmaciacardillo.it/nei-della-pelle-ecco-di-quali-bisogna-preoccuparsi/

Nella farmacia Cardillo ad Avellino troverete un vasto assortimento di prodotti per tutte le vostre esigenze. Chiedete ai nostri collaboratori per ulteriori consigli su come proteggere la pelle.

Il nostro unico scopo è prenderci cura di voi. Ci dedichiamo ogni giorno con ascolto, competenza e responsabilità alla vostra salute e al vostro benessere.

Link Utili

Copyright © Farmacia Cardillo 2017. Tutti i diritti riservati - Site by Visualizza