Ustioni solari: rimedi e prevenzione

23 agosto 2019
ustionesole_farmacia-Avellino.jpg

Le ustioni possono essere molto frequenti in questo periodo di esposizione solare e molto dolorose e causare arrossamento o spellatura della pelle, vescicole, gonfiore, pelle bianca o carbonizzata. Esistono quattro tipi di ustione, che tendenzialmente si differenziano in base all’aspetto e ai sintomi.
1. Ustione epidermica superficiale (I grado), in cui il danno riguarda l’epidermide; la pelle può essere rossa, leggermente gonfia e dolente, ma senza vescicole o bolle. Se viene coinvolto anche parte del derma la pelle appare rosa pallido e dolente, talvolta con presenza di vescicole.
2. Ustione dermica profonda o di spessore parziale (II grado), in cui il danno riguarda epidermide e derma: quest’ustione rende la pelle rossa e maculata. Il dolore può essere o meno presente.
3. Ustione a tutto spessore (III grado), in cui sono danneggiati tutti e tre gli strati della pelle.
4. Ustione di IV grado, che comporta lesioni ai tessuti più profondi, come muscoli o ossa.
Vi consiglio:
☀️ Ai primi segni di ustione solare, come pelle calda, rossa e dolente, spostarsi all’ombra o possibilmente in ambienti chiusi. Evitare un’ulteriore esposizione al sole sino alla guarigione completa.
☀️ Applicare impacchi di acqua borica fresca. Evitare l’acqua troppo fredda o il ghiaccio.
☀️ La pelle quando subisce un danno termico perde la sua normale idratazione. Molto importante è quindi applicare creme emollienti restitutive, per esempio a base di acido ialuronico, vitamina E, ossido di zinco e bere molto liquidi. Non usare prodotti grassi o oleosi.
☀️ ln caso di grave eritema è indicato l’utilizzo di creme a base di corticosteroidi. Vanno evitate invece crema anestetiche o antistaminiche perché possono provocare reazioni allergiche e peggiorare la scottatura
☀️ Se la scottatura solare è importante e oltre all’eritema compaiono le bolle può essere necessaria anche una terapia locale antibiotica per prevenire sovrainfezioni batteriche.

È molto importante, quindi, prevenire le scottature solari e in generale esporsi al sole con adeguate protezioni per evitare problemi molto seri quali lo sviluppo di tumori cutanei, ad esempio il melanoma.

Per prevenire le scottature si consiglia di:
☀️ Non esporsi al sole nelle ore centrali della giornata, cioè dalle 12 alle 16.
☀️ Esporsi al sole applicando sulla cute un’adeguata protezione solare variabile in base alla propria pelle. Se si ha la pelle chiara si sceglieranno protezioni solari alte, con fattore di protezione sopra i 30, se invece la pelle è scura basterà una protezione solare bassa, con fattore di protezione 10-15.
☀️ Bagnarsi frequentemente la testa ed il corpo per evitare il surriscaldamento.
☀️ Evitare di sottoporsi troppo di frequente a lampade abbronzanti.
☀️ Mangiare frutta e verdura contenenti carotenoidi (ad esempio carote e pomodori) in quanto queste sostanze aiutano a migliorare la risposta della pelle ai raggi solari.

L’articolo ha uno scopo esclusivamente informativo e non intende sostituire il rapporto diretto medico-paziente.

Nella Farmacia Cardillo ad Avellino troverete un vasto assortimento di prodotti per tutte le vostre esigenze. Chiedete ai nostri collaboratori per ulteriori consigli su come proteggere al meglio la vostra pelle: http://www.farmaciacardillo.it/reparti/

Il nostro unico scopo è prenderci cura di voi. Ci dedichiamo ogni giorno con ascolto, competenza e responsabilità alla vostra salute e al vostro benessere.

Link Utili

Copyright © Farmacia Cardillo 2017. Tutti i diritti riservati - Site by Visualizza